language selector
"MULTIGUIDA" ® Vino Olio Gastronomia Cultura Itinerari Tradizioni Curiosità
STRADA DELL'OLIO E DEL VINO DEL MONTALBANO - LE COLLINE DI LEONARDO

Statuto Dell’Associazione
“Strada dell’olio e del vino del Montalbano - Le colline di Leonardo”


Scarica PDF
Scarica PDF
ART. 13 – ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI
L’Assemblea, alla quale hanno diritto di partecipare tutti gli associati, purché in regola con il pagamento dei contributi associativi, é organo deliberante dell’Associazione, e rappresenta ed impegna la totalità degli associati. A ciascun associato, sia esso persona fisica o giuridica, ovvero ente pubblico o soggetto privato, spetta un solo voto.
Le deliberazioni validamente adottate dall’Assemblea vincolano anche gli associati assenti o dissenzienti. Resta peraltro fermo che gli Enti Locali, le Amministrazioni Provinciali, le Comunità Montane, le Associazioni di Categoria e le CCIAA non sono in alcun modo vincolati o impegnati dalle deliberazioni dell’Assemblea se non nella loro qualità di associati, conservando assoluta libertà decisionale ed operativa relativamente a qualsiasi eventuale loro coinvolgimento, in qualità di enti pubblici, nelle vicende riguardanti l’Associazione e nei rapporti con essa.
L’Assemblea é convocata in seduta ordinaria almeno una volta all’anno entro il mese di aprile, ed inoltre quando lo reputi necessario o opportuno il C.d.A., ovvero quando ne faccia per iscritto richiesta motivata al C.d.A. almeno un decimo degli associati, indicando le materie da trattare; in questo caso, il C.d.A. é tenuto a convocare l’Assemblea entro 30 gg. dal ricevimento della richiesta, salvo che non si tratti di richiesta illegittima, pretestuosa o meramente dilatoria, o comunque idonea ad arrecare pregiudizio all’Associazione. Le convocazioni sono effettuate mediante invito scritto del Presidente, che deve pervenire a ciascun associato almeno 8 gg. prima della data della riunione; l’invito dovrà contenere l’indicazione del giorno, ora e luogo della riunione, tanto per la prima che per la seconda convocazione, nonché dell’ordine del giorno delle materie da trattare. Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio ed in quelle concernenti la loro responsabilità gli amministratori non hanno diritto di voto. Ogni associato può farsi rappresentare da altro associato con delega scritta; ciascun associato non può rappresentare in assemblea più di due associati deleganti. Prima dell’inizio dei lavori, l’Assemblea designa a maggioranza il segretario incaricato di redigere il verbale della riunione e di trascriverlo nell’apposito registro; il verbale dovrà elencare gli associati presenti in proprio e quelli presenti per delega, nonché il numero di voti spettante a ciascun intervenuto in conseguenza delle eventuali deleghe. Il registro in cui sono trascritti i verbali delle deliberazioni assembleari resta depositato presso la sede dell’Associazione in modo che ciascun associato possa prenderne visione. L’assemblea é presieduta dal Presidente, ovvero, in caso di sua assenza o impedimento, dal Vice-Presidente; qualora anche questo manchi o sia impedito, l’Assemblea é presieduta dal soggetto designato a maggioranza dagli intervenuti.
Sono compiti istituzionali e non trasferibili dell’assemblea ordinaria: - la discussione ed approvazione dei bilanci preventivi e consuntivi, sottoposti al suo esame dal C.d.A. unitamente alla relazione illustrativa dello stesso C.d.A. ed alla relazione del Collegio dei Revisori dei Conti; - la nomina, mediante elezioni, del Consiglio di Amministrazione, del Collegio dei Revisori dei Conti e del Collegio dei Probiviri; le deliberazioni di nomina alle cariche sociali hanno luogo a scrutinio segreto, salvo che l’assemblea non decida all’unanimità di provvedervi diversamente; - la determinazione o l’approvazione della misura dei contributi di cui al precedente art.7.
In sede ordinaria l’assemblea é validamente costituita, in prima convocazione, se il numero degli intervenuti rappresenta la maggioranza degli associati, ed in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti; le deliberazioni sono adottate a maggioranza dei voti.
Sono compiti istituzionali e non trasferibili dell’assemblea straordinaria:
- le delibere di modifica dello Statuto;
- le delibere di adozione e successive modifiche del relativo regolamento di applicazione;
- la delibera di scioglimento dell’associazione.
In sede straordinaria l’assemblea é validamente costituita se il numero degli intervenuti rappresenta almeno la metà degli associati in prima convocazione, ed almeno un quarto degli associati in seconda convocazione; le deliberazioni sono adottate con il voto favorevole della metà più uno degli intervenuti. La deliberazione di scioglimento dell’Associazione deve essere adottata con il voto favorevole di almeno tre quarti degli associati.



Pagine dei risultati:    1 2 3 4 5 6 7
Richiesta disponibilità
Struttura:

Località

Area Utenti Registrati


Associazione della strada del MontalbanoProdotti Tipici
I Vini del Montalbano
L'Olio IGP
Cioccolato
Gastronomia
Artigianato





Percorsi on the road sul Montalbano, Tuscany
Percorsi "On The road"


Comunicati stampaComunicati Stampa




Provincia Pistoia