language selector
"MULTIGUIDA" ® Vino Olio Gastronomia Cultura Itinerari Tradizioni Curiosità
STRADA DELL'OLIO E DEL VINO DEL MONTALBANO - LE COLLINE DI LEONARDO

"Tra gusto e tradizione? - Produzioni tipiche, eventi e manifestazioni




LE MANIFESTAZIONI

Numerose sono le manifestazioni che, ogni anno, si svolgono nel territorio del Montalbano e che rappresentano ottime occasioni anche per avvicinarsi ai prodotti locali esposti nei mercati, nelle fiere e nelle sagre, alcune delle quali di spiccata identit? enogastronomica. Di seguito si segnalano alcune manifestazioni, rimandando agli Uffici di Informazione comunali per dettagli e approfondimenti. Di interesse sono i festeggiamenti e le iniziative organizzate durante l?arco dell?anno a Serravalle Pistoiese: la festa patronale di S. Lodovico a Serravalle Pistoiese (iniziative organizzate dai primi giorni di agosto sino alla ricorrenza vera e propria, il 19 agosto; fra gli appuntamenti si segnala il Palio di tiro con l?arco in costume storico, organizzato il 18 agosto); Area di Lirica (spettacolo musicale primo week end di agosto); i festeggiamenti patronali di San Rocco in localit? Castellina (16 agosto; li precedono iniziative culturali durante tutta l?estate e un banchetto medievale l?ultimo sabato di luglio); la Sagra della Schiacciata, sempre in localit? Castellina (15 agosto); la Fiera annuale di Casalguidi (terzo luned? del mese di settembre); Serravalle Jazz (fine agosto); ?Stralunando in Rocca? (2 giugno, con mercatino di prodotti biologici, solidali ed ecologici, convegni a tema); la Fiera ?O.A.M.I. ? Ente Morale Opera Assistenza Malati Impediti? di Cantagrillo (seconda domenica del mese di maggio; vendita prodotti alimentari); la Festa Nazionale della C.G.I.L. (tra fine giugno e inizio di luglio); la rievocazione in costume ?Festa Bella? a Casalguidi (triennale; venerd? antecedente la Pasqua); Mercatino di artigianato artistico ?La Via dei Mercanti? a Serravalle Pistoiese (terza domenica del mese); oltre a numerose manifestazioni sportive quali la Passeggiata sul Montalbano (prima domenica di giugno); il Torneo Giovanile Mondiale di calcio ?Coppa Carnevale di Viareggio? e il Torneo di Basket femminile ?Fiera di Casalguidi?. A Cerreto Guidi, la manifestazione di maggior richiamo ? sicuramente il Palio del Cerro (2 settembre), che precede la Festa di Santa Liberata (3 settembre). La festa si svolge sul piazzale antistante la Villa Medicea, dove si sfidano 4 contrade in rappresentanza delle quattro antiche porte di accesso al castello medievale: Porta Fiorentina, Porta a Palagio, Porta Santa Maria a Pozzuolo e Porta Caracosta. Dedicata alla gastronomia ? l?iniziativa ?Mangiandando?, camminata con tappe enogastronomiche (3 giugno); suggestiva l?Infiorata di met? giugno. La rievocazione storica torna a Cerreto nella terza domenica di giugno con il Trofeo Isabella de? Medici (gara di tiro con la balestra) e la gastronomia nell?ultimo finesettimana di giugno con la Sagra del pesce. Per chi vuole conoscere l?antica arte della mietitura del grano, appuntamento sempre a Cerreto, in localit? Poggio Tempesti, nei primi giorni di luglio per ?Spighe d?oro ? La mietitura dei nonni?. Numerose anche le iniziative spiccatamente gastronomiche: la Sagra del Papero a luglio, ?Il vino in tavola? (dal primo sabato di luglio sino alla seconda domenica di luglio) ? mostra Mercato del vino Chianti Docg), la Sagra della pizza in localit? Lazzeretto fra la met? di agosto e la met? di settembre, la serie di manifestazioni del Settembre Cerretese (dall?ultimo sabato di agosto alla seconda domenica di settembre), la Cena Rinascimentale con spettacolo teatrale (ultima domenica di agosto), il Mercante in Fiera, mercatino dell?artigianato (ultimo marted? di agosto) e l?iniziativa ?La vendemmia? una volta? (met? settembre). Per chi ama l?antiquariato, si suggerisce di visitare ?Antiquariato in piazza?, mostra mercato organizzata a Quarrata la terza domenica di ogni mese. Sempre a Quarrata si svolge, nella prima domenica dopo Pasqua, la Fiera Oami mentre si tiene il primo marted? di settembre la Fiera del Bestiame, compresa nel periodo dei festeggiamenti settembrini. Il venerd? precedente la Pasqua, con cadenza triennale, Quarrata ospita la suggestiva Processione del Ges? Morto. A Larciano, oltre alla Festa del Carnevale organizzata nella domenica precedente la ricorrenza, interessante e curiosa ? la Sagra del Bombolone (fine maggio), abbinata a prodotti tipici della gastronomia locale, e imperdibile ? la Sagra delle ciliegie (giugno); sempre a giugno, Larciano propone l?iniziativa ?Musica sotto le stelle e percorso enogastronomico? (fine mese). A luglio, i prodotti della gastronomia sono di nuovo in scena a Larciano nella manifestazione ?Cocomerata in piazza? (met? mese) e nella Festa della Birra (fine mese). A settembre, presso la localit? Cecina di Larciano, cade la Festa della Madonna del Buonconsiglio (prima domenica del mese), mentre nell?ultima domenica di settembre, sempre a Cecina, si svolge la Festa della Schiacciata con l?uva. Tra gli appuntamenti organizzati nel corso dell?anno si segnalano anche il mercatino di antichi mestieri ?Carabattolinfiera di Vinci? (maggio) e, sempre a Vinci, la Sagra della minestra di pane (2006: 17 ? 18 giugno, 24 ? 25 giugno), la Sagra della Chiocciola (25 giugno), la Festa del Cacciatore e Sagra della pizza (2006: 1? - 2 luglio, 7 ? 9 luglio, 14 ? 16 luglio); Festa sotto il leccio (2006: 1?- 2 luglio), la Festa in piazza (2006: 21 ? 23 luglio, 28 ? 30 luglio, 4 ? 6 agosto; Celebrazioni Leonardiane tra cui ricordiamo la Lettura Vinciana (sabato pi? vicino al 15 aprile), Artingegno (3^ domenica di maggio), la cena rinascimentale e La Mensa di Leonardo (fine giugno); la Fiera annuale con il Volo di Cecco Santi dal sabato precedente fino all?ultimo mercoled? di luglio, la Festa dell?olio e del Vino novello ?Sapori e colori del Montalbano? (2^ domenica di novembre). Numerose anche le manifestazioni a Carmignano: Festa della ciliegia, a giugno; l?Antica Fiera nei primi giorni di luglio, in localit? Comeana; la Sagra della polenta e dei porcini nella prima met? di settembre, la Festa di San Michele con Palio dei Ciuchi a fine settembre e la Festa della Castagna a ottobre. Il suggerimento ? anche quello di non perdere le iniziative organizzate a Monsummano Terme in occasione della Fiera del 9 giugno, Festa di Maria SS. della Fontenuova; l?originale e ?gustosa? Cioccolosit? (ultimo finesettimana di gennaio); Piazza in fiore (seconda domenica di aprile); la Stagione concertistica primaverile (aprile/maggio); Visite di primavera ai musei cittadini (ultime due domeniche di maggio); Cinema e teatro sotto le stelle (dal terzo mercoled? di giugno al primo sabato di settembre); Le notti dell?archeologia (prima settimana di luglio); la Festa Medievale (a Montevettolini), nel secondo finesettimana di settembre; Castelli e fortificazioni (ultimo finesettimana di settembre); Arti & Piazza (prima domenica di ottobre); Festa della vendemmia (fattoria di Caiano), nella seconda domenica di ottobre; Stagione concertistica autunnale (ottobre/novembre); il Premio letterario Giuseppe Giusti (ultimo sabato di novembre); Mostra d?arte (negli anni pari da novembre a marzo); Piazza in festa (seconda domenica di dicembre). Anche a Lamporecchio numerose sono le iniziative: Concorso Nazionale Musica da camera e Chitarra, Concorso Nazionale di Pianoforte (marzo); Biciclettata ecologica (25 aprile); Concerti di musica classica nelle chiese e pievi del Montalbano (tutti i luned? di luglio e agosto); Cinema sotto le stelle (luglio /agosto); Fiera d?agosto e Sagra del brigidino (settimana antecedente il primo marted? di agosto); Castelli e fortificazioni, escursioni a piedi sul Montalbano (settembre). In localit? Spicchio: Marted? musicali, Concerti di musica classica in Villa Rospigliosi (tutti i marted? dall?ultima settimana di maggio alla fine di giugno). San Baronto: Fierucola, 1? maggio; Arte in fiera ? Mercatino tipico, sabato e domenica in concomitanza con la penultima domenica di agosto; San Baronto a tavola, ultimo sabato di agosto. Porciano: Settembre Porcianese, settimana che termina con la prima domenica di settembre.


IL VIN SANTO

Chi dice Toscana, dice Vin Santo. La tradizione vuole che il suo nome derivi da un episodio accaduto nel 1349 durante il Concilio tenutosi a Firenze fra Vescovi cattolici e Vescovi ortodossi. I Vescovi cristiani offrirono il vino passito prodotto sulle colline toscane in segno di riguardo. Accompagnando l?offerta dell?ottimo nettare, il Cardinale cattolico Bessarione avrebbe ricordato ai Vescovi greci la somiglianza con il famoso vino dell?isola di Xanti? Nacque cos? il Vin Santo, nato in una ?santa? situazione e quasi omonimo del rinomato vino greco. Il suo uvaggio comprende Trebbiano toscano, Malvasia del Chianti, Canaiolo bianco, Pinot bianco o grigio, Sauvignon e Chardonnay. Le uve vengono fatte appassire in modo tale da giungere a una supermaturazione al fine di allontanare l?acqua dagli acini e ottenere una percentuale zuccherina molto alta. In genere, l?appassimento avviene in una grande stanza dove l?uva ? sistemata su stuoie di canne o in cassette di legno, protetta da insetti, ventilata. Esiste anche il metodo ?a penzane?, ossia telai di ferro appositamente trattato ai quali i grappoli vengono appesi. Dopo la spremitura (che avviene dai 20 giorni ai 3 mesi dopo la raccolta) e la decantazione, inizia la fermentazione in caratello, vaso formato da doghe di rovere o di castagno. Nel caratello, chiuso ermeticamente, il vino resta per un periodo minimo di 3 anni. Si procede quindi al filtraggio e all?imbottigliamento.


Pagine dei risultati:    1 2 3 4
Richiesta disponibilità
Struttura:

Località

Area Utenti Registrati


Associazione della strada del MontalbanoProdotti Tipici
I Vini del Montalbano
L'Olio IGP
Cioccolato
Gastronomia
Artigianato





Percorsi on the road sul Montalbano, Tuscany
Percorsi "On The road"


Comunicati stampaComunicati Stampa




Provincia Pistoia