language selector
"MULTIGUIDA" ® Vino Olio Gastronomia Cultura Itinerari Tradizioni Curiosità
STRADA DELL'OLIO E DEL VINO DEL MONTALBANO - LE COLLINE DI LEONARDO

“Territorio e storia” - Serravalle Pistoiese - Quarrata - Carmignano


Serravalle Pistoiese


Serravalle Pistoiese Attraversata in epoca romana dalla Via Cassia, fu luogo di imponenti fortificazioni, di cui restano ampie testimonianze. Due le Rocche della cittadina: una, più antica (metà XII sec.) costruita dai Pistoiesi e una "nuova" edificata nel 300 dai i Lucchesi (Per la conoscenza in dettaglio di monumenti e caratteristiche di Serravalle Pistoiese si rimanda al Percorso Blu).



Attraverso il borgo di Castellina, in epoca medievale guarnito da una rocca, si giunge a Serravalle, localit? di particolare interesse fra Pescia e Pistoia. Serravalle ? situata su un colle che, come scriveva Machiavelli, chiude la Val di Nievole. Il toponimo stesso indica la posizione dell?insediamento, attraversato in epoca romana dalla Via Cassia. Verso la met? del XII sec. i Pistoiesi fortificarono il Borgo con imponenti torri. Per eseguire questi lavori, fu imposta una tassa straordinaria agli abitanti di Pistoia. Nel ?200, il borgo divenne sede di Podesteria. All?inizio del ?300, Serravalle sub? l?assedio dei Lucchesi e dei Fiorentini e fu espugnata dalle truppe di Morello Malaspina. I Lucchesi fecero costruire una nuova Rocca, collegata a quella antica, sul versante della Valdinievole. La Porta della Gabella immetteva nel borgo ed ? ancor oggi integra (XIII sec.). Rocca Nuova: restano alcuni tratti delle mura e le torri poligonali (quella quadrata e quella pentagonale alte 20 metri, mentre quella esagonale, pi? alta, ? detta di Castruccio, che complet? la Rocca nel 1318). Al centro della fortificazione ? ancora presente un?antica cisterna, che testimonia il livello di autonomia cercato nella rocca a scopo difensivo in caso di assedio. Una strada in salita conduce alla Chiesa di San Michele (XII sec.): in stile romanico, sulla facciata ? stato aggiunto un finestrone barocco; l?interno ? a una navata, con capriate lignee ed abside semicircolare; cantoria in legno del XIX sec.. Nella Chiesa ? presente un pregevole affresco, raffigurante ?Il miracolo di San Biagio?, di autore ignoto, databile alla prima met? del ?300. Altri dipinti e tele del periodo compreso fra il ?400 e il ?600 conferiscono alla Chiesa un particolare valore di arredo. La torre campanaria termina con una merlatura. Palazzo del Podest?: fu fatto costruire da Cosimo I. Accanto si trova il Palazzo Pretorio. Chiesa di Santo Stefano: facciata romanica, interni del Seicento, campanile ricavato da una delle torri di guardia. L?interno ? a una sola navata, con volta a botte e abside semicircolare. Numerosi gli arredi, tra cui un organo Agati (1821) e le statue di San Ludovico di Tolosa e di Sant?Antonio Abate, sculture in erracotta invetriata della scuola di Giovanni della Robbia. Oratorio della Vergine Assunta: vi si trova in sinopia la ?Dormitio Virginis? con ?Assunzione di Maria? sulla parete d?ingresso; sulla destra, ?Giudizio Universale? non completamente conservato; sulla parete di fondo una ?Crocifissione? e sulla parete di sinistra ?Ges? nell?orto di Getsemani?, ?Flagellazione?, ?Salita al Calvario?; Rocca Vecchia: conserva la torre detta del Barbarossa, alta 40 metri (1177).





Richiesta disponibilità
Struttura:

Località

Area Utenti Registrati


Associazione della strada del MontalbanoProdotti Tipici
I Vini del Montalbano
L'Olio IGP
Cioccolato
Gastronomia
Artigianato





Percorsi on the road sul Montalbano, Tuscany
Percorsi "On The road"


Comunicati stampaComunicati Stampa




Provincia Pistoia